Welcome to Carlo Fava

Personale

All’età di 10 anni inizia a suonare il pianoforte, studiando arte drammatica con Richard Gordon. Jazzista e amante del teatro-canzone, tra i personaggi che lo hanno ispirato troviamo Giorgio Gaber e Paolo Conte.

Compone nel 1998 la celebre canzone “Dottore” cantata da Mina, che la eseguì in un duetto indimenticabile con con Beppe Grillo. Durante il 1999, adattò un celebre testo brasiliano scritto da Marisa Monte, per la cantante Ornella Vanoni, creando un brano conosciuto in tutta Italia come “Santallegria”. Partecipò a svariati spettacoli teatrali, nel 2000 divenne celebre per i suoi “Personaggi criminali” e tra il 2004 e 2005 creò “L’uomo flessibile show” e “Le notizie”. Tutto questa creatività venne alternata a canzoni e monologhi scritti con l’aiuto di Gianluca Martinelli, celebre autore e scrittore di testi per le reti Mediaset.

Per quanto riguarda la televisione, Carlo Fava prese parte al programma di Enzo Jannacci “Quelli che Jannacci” e alla celebre trasmissione “Colorado Cafè”, condotta da Diego Abatantuono.

La trasmissione televisiva di Rai 3, “Okkupati” ha utilizzato il brano “L’uomo flessibile” come sigla.

Nel corso del 2005 prende parte al progetto Seguendo Virgilio – dentro e fuori il Quartetto Cetra, un lavoro considerato come omaggio a Virgilio Savona del Quartetto Cetra. All’interno di questo album troviamo differenti artisti in grado di rivisitare delle celebri canzoni di Savona. Tra questi creativi della musica troviamo Carlo Fava che esegue il suo omaggio nella canzone “Le burle”.

Durante il 2006, partecipa al festival di Sanremo in coppia con Noa eseguendo la canzone “Un discorso in generale”, al quale viene assegnato il premio speciale della critica.

Bisogna attendere fino al 2009 per ascoltare il suo quarto lavoro, intitolato “Neve”. Al suo interno troviamo otto nuove canzoni dedicate a voce, viola e pianoforte.

All’età di 10 anni inizia a suonare il pianoforte, studiando arte drammatica con Richard Gordon. Jazzista e amante del teatro-canzone, tra i personaggi che lo hanno ispirato troviamo Giorgio Gaber e Paolo Conte.

Compone nel 1998 la celebre canzone “Dottore” cantata da Mina, che la eseguì in un duetto indimenticabile con con Beppe Grillo. Durante il 1999, adattò un celebre testo brasiliano scritto da Marisa Monte, per la cantante Ornella Vanoni, creando un brano conosciuto in tutta Italia come “Santallegria”. Partecipò a svariati spettacoli teatrali, nel 2000 divenne celebre per i suoi “Personaggi criminali” e tra il 2004 e 2005 creò “L’uomo flessibile show” e “Le notizie”. Tutto questa creatività venne alternata a canzoni e monologhi scritti con l’aiuto di Gianluca Martinelli, celebre autore e scrittore di testi per le reti Mediaset.

Per quanto riguarda la televisione, Carlo Fava prese parte al programma di Enzo Jannacci “Quelli che Jannacci” e alla celebre trasmissione “Colorado Cafè”, condotta da Diego Abatantuono.

La trasmissione televisiva di Rai 3, “Okkupati” ha utilizzato il brano “L’uomo flessibile” come sigla.

Nel corso del 2005 prende parte al progetto Seguendo Virgilio – dentro e fuori il Quartetto Cetra, un lavoro considerato come omaggio a Virgilio Savona del Quartetto Cetra. All’interno di questo album troviamo differenti artisti in grado di rivisitare delle celebri canzoni di Savona. Tra questi creativi della musica troviamo Carlo Fava che esegue il suo omaggio nella canzone “Le burle”.

Durante il 2006, partecipa al festival di Sanremo in coppia con Noa eseguendo la canzone “Un discorso in generale”, al quale viene assegnato il premio speciale della critica.

Bisogna attendere fino al 2009 per ascoltare il suo quarto lavoro, intitolato “Neve”. Al suo interno troviamo otto nuove canzoni dedicate a voce, viola e pianoforte.